LE CONTE DES CONTES – Il barbonaggio teatrale a Nantes (Francia)

Progetto di Formazione internazionale gratuito per artisti del teatro, della danza, della musica

LE CONTE DES CONTES – Il barbonaggio teatrale a Nantes (Francia)

Nantes

12-18 novembre 2019

9-18 maggio 2020

Un progetto di creazione partecipata ispirato al “BARBONAGGIO TEATRALE” (per il pubblico francese “clochard théâtral”): una pratica artistica concepita nel sud dell’Italia dieci anni fa dall’attore IPPOLITO CHIARELLO. L’artista, collocato su un piccolo palcoscenico, nello spazio pubblico, offre ai passanti un elenco di brevi brani da interpretare, lo spettatore sceglie il brano che desidera ascoltare e lo paga, o propone un baratto. «Un progetto artistico e di vita, un atto d’amore verso il pubblico, un atto politico». 

Questa pratica si propone di riportare l’arte tra la gente e creare nuove platee e raggiungere tutti quelli che l’arte non la conoscono o non comprendono il grande valore che può avere nella crescita di una comunità. Un’azione trasversale che parte dal teatro e abbraccia tutte le arti, coinvolgendo non solo professionisti, ma anche allievi, dilettanti e pubblico della strada. Un unico rito che accomuna tutti nell’atto artistico, per ribadire la necessità della ricerca della bellezza nella sua poliedricità e nelle sue molteplici espressioni. 

“RICOSTRUIRE UN RAPPORTO SENTIMENTALE TRA L’ARTISTA E IL PUBBLICO, TRA ARTE E CITTADINI”.

Il progetto “Le conte des Contes” nasce dalla collaborazione artistica tra l’attrice Cecilia Montomoli e la sua Compagnia francese Les Ethern’elles e l’attore Ippolito Chiarello e la sua compagnia italiana Nasca Teatri di Terra. Un connubio internazionale sostenuto dalla Città di Nantes nel contesto di Création Partagée e con il supporto di CGET.

Il progetto ha mosso i suoi primi passi ad aprile 2019 e si concluderà a maggio 2020. Il lavoro è iniziato con una fase di mediazione e di coinvolgimento del quartiere: la costruzione del Café Cabane come strumento di dialogo nello spazio pubblico realizzato con un cantiere giovani che ha coinvolto quattro giovani ragazze del quartiere (il Café Cabane è stato finanziato dal Bureau de projets della Città di Nantes). Le conte des contes proseguirà con due periodi di laboratorio teatrale gratuito per tutti a novembre 2019 e a maggio 2020 e due periodi di laboratorio per la realizzazione dei costumi e dei palchetti, tra dicembre 2019 e aprile 2020.

Il tutto si concluderà con due momenti di presentazione pubblica nel quartiere Malakoff e nel centro di Nantes. L’obiettivo è che il gruppo di narratori barboni possa continuare la sua attività anche dopo la fine del progetto, misurandosi con nuovi temi e nuove sfide da lanciare dai palchetti.

Il Barbonaggio Teatrale è un modo per ripensare il teatro nei suoi processi di scrittura, produzione e distribuzione. Un’esperienza che si è ramificata e arricchita nel tempo, moltiplicandosi con articolazioni inaspettate, una maniera per uscire dai luoghi deputati della cultura e ritornare alle origini di un’arte pubblica e politica, con un diretto contatto col pubblico, ripartendo dalla strada, dalla piazza, dall’idea di agorà. Una modalità oggi riconosciuta anche dalla critica (segnalazione al premio Rete Critica e al Premio UBU nel 2014) e che ha raggiunto più di 300 città in Italia con tappe a Barcellona, Madrid, Parigi, Londra e Berlino. 

Il barbonaggio oggi è quindi anche azione di creazione di comunità di narratori in tutto il mondo.  La gente di tutte le nazioni ed estrazioni sociali impara a conoscere il processo teatrale e ri-comincia ad abitare i teatri e a ri-conoscere questo mezzo come strumento per raccontarsi anche in prima persona. Già questo è avvenuto a Napoli, per il Napoli Teatro Festival, con i ragazzi quartiere San Giovanni a Teduccio in collaborazione con il Nest, in Canada, a Vancouver, con i nativi americani e in collaborazione con Musagetes e La Simon Fraser University e oggi si realizza a Nantes in Francia con il progetto “Le conte des contes”.

Les Ethern’elles e Nasca Teatri di Terra con questo progetto mirano a costituire una “famiglia” di barboni teatrali nel Quartiere Prioritario di Malakoff, dove ogni membro possa raccontare le sue origini attraverso una storia, un racconto, una poesia, una danza della propria terra natale o quella dei propri antenati.

La partecipazione al progetto è gratuita e aperta anche agli artisti e non provenienti da altri paesi, così da favorire il confronto e il contagio tra popoli e le diverse arti e sensibilità.

 

Staff di progetto : Cecilia Montomoli, Ippolito Chiarello, Maïna La Goff, Marina Arnesano

Atelier costumi : Crea’s

Atelier scene : Collectif Sagax

Costruzione café cabane : Gueules de Bois

Coordinazione giovani café cabane : Adps

Video Café Cabane : l’atelier Marie et Alphonse

Video : La Cabane de Sorcieres

Mediazione : Maison fumetti, Espace lecture, Accoord, Francas, La Malle à Case

Equipe de clochards Théâtraux : Maïna Le Goff, Camille Friboulet, Philippe Host, Anthony Bertaud, Cecilia Montomoli

Partenaires : Lieu unique, Cosmopolis, Maison de citoyens du monde

 

Per informazioni e iscrizioni ai laboratori e per partecipare alle varie attività lesethernelles@gmail.com  – 0783200711
Link per approfondire il Barbonaggio teatrale

Http://www.ippolitochiarello.it/barbonaggio-teatrale/ 

© 2017 NASCA TEATRI DI TERRA Via San Nicola, 47 73100 Lecce P.IVA 04008840755 - Developed by E-City Group
Cookie Policy - Privacy Policy