“Il teatro è una scuola di pianto e di riso, è una tribuna libera da cui gli uomini possono denunciare morali vecchie ed equivoche e spiegare, con esempi vivi, le leggi eterne del cuore e del sentimento umano. Un popolo che non aiuta e non potenzia il suo teatro è, se non morto, moribondo; e il teatro, comico o drammatico che sia, che non sa cogliere l’inquietudine sociale, la pulsazione della storia, il dramma della sua gente o il genuino colore del suo paesaggio e del suo spirito non ha diritto a chiamarsi teatro”. (Federico Garcìa Lorca)

IL PROGETTO

NASCA-Teatri di Terra nasce nel gennaio 2007 ed è una sigla teatrale che si nutre dell’esperienza dell’attore e regista salentino Ippolito Chiarello, per sviluppare un lavoro di ricerca e proposta artistica e teatrale in particolare, con un occhio attento al territorio e lo sguardo proteso al mondo, con l’intento di avvicinare le persone alla cultura teatrale e inevitabilmente a tutte le forme d’arte.

Nell’ambito della ricerca e dell’azione culturale sul territorio, NASCA trova i suoi principi ispiratori nel concetto di teatro e di attore “ecosostenibile”, di cultura, nel senso più ampio possibile, attenta nella sua espressione a preservare i “territori naturali”, senza mistificare e “inquinare” corpi e spazi d’azione. Un agire che ritorna a costruire a partire dall’uomo e dalla terra che calpesta e non per sfuggire al progresso, anzi, per poterlo rendere possibile e rinnovabile, attento agli effetti collaterali delle scoperte umane.

Con questo progetto, NASCA, si propone quale laboratorio della scena e delle arti, prima di tutto una casa virtuale, presente ovunque e capace di trasformare spazi in luoghi “abitati” e attenta nella progettazione degli spettacoli e delle azioni formative alla ricostruzione di una relazione reale tra pubblico e artista, attenta a rendere l’evento teatrale una questione quotidiana e di trasformazione delle comunità in tutte le sue componenti.

Il lavoro della Compagnia mira ad arricchire di contenuti progettuali ed artistici gli spazi che occupa, nella città di Lecce e provincia, sul territorio nazionale e internazionale. Un’idea artistica di ampio respiro che, accanto alla produzione e programmazione tradizionale del teatro – per adulti, per bambini e famiglie – propone, per il raggiungimento del suo obiettivo principale, il recupero e la costruzione di un rapporto sentimentale reale tra pubblico e artista, un percorso legato ad alcune costanti:

–        il viaggio nomade nelle varie parti del mondo con i propri spettacoli portati per strada e in teatro BARBONAGGIO TEATRALE

–        una casa teatro nella città di Lecce che ospita esperienze artistiche da tutto il mondo

–        una residenza teatrale di formazione che coinvolge un intero paese del sud Italia (Corsano, Lecce) intorno a un gruppo di attori provenienti da varie parti del globo per fare un’esperienza di formazione. TI RACCONTO A CAPO – HESTIA IL VENTRE DEI LUOGHI

–        un circuito di luoghi alternativi dove far esibire gli artisti: QUANTE STORIE IN… GIRO con l’obiettivo di abbattere i costi e diffondere la cultura teatrale.

–        Un luogo fisico di residenza ARTISTICA permanente a Lecce, L’AMMIRATO CULTURE HOUSE, legato a un progetto della fondazione canadese MUSAGETES per agire sul tessuto sociale con l’azione artistica per creare nuova consapevolezza nei cittadini e creare cambiamenti e innovazione. La formazione consapevole come vocazione.

 

 Visita la nostra pagina “Nasca teatri di terra”

© 2017 NASCA TEATRI DI TERRA Via San Nicola, 47 73100 Lecce P.IVA 04008840755 - Developed by E-City Group
Cookie Policy - Privacy Policy